Una casa museo alla scoperta di uno degli artisti più apprezzati del Frignano.

Un innovatore dallo stile unico e riconoscibile, Gino Covili.

La Casa Museo COVILI, voluta da CoviliArte, prevede un percorso espositivo di oltre 120 opere allestite su tre piani e ogni spazio offre un’esperienza multisensoriale al visitatore, fra giochi di luce che esaltano i lavori del grande Maestro.
Ogni angolo della casa consente di vivere, grazie alla musica e ai suoni che accompagnano la promenade domestica, un viaggio immersivo in quelle che sono le camere della memoria in cui nascevano le opere pittoriche di Covili.

Tra queste lo studio di Gino, una stanza a più livelli che aveva lo scopo di ricercare visioni prospettiche e punti di vista differenti dove il “Cimone”, la montagna, diventa nella pittura una sorta di bussola per chi deve orientarsi nella propria dimensione spazio-temporale. La luce e le vetrate che guardano gli alberi del bosco sono il filo conduttore dell’osservazione artistica di Gino Covili con cui il pittore incontra sulla tela eroi ed emarginati, volti e mani che lavorano.

Museo Covili

Come in un mito di creazione, terre, animali e uomini compongono il cosmo di Gino Covili. Nella sua casa rientrano cronache ordinarie, cicli, epopee di un mondo selvatico selezionati tra dipinti, acquerelli, disegni e sculture dove l’umanità fa da padrona.
CoviliArte propone al visitatore un percorso emozionale con visita guidata sia per gruppi composti, sia per gruppi organizzati, anche con possibilità di aperture dedicate per visite private con servizi di accoglienza personalizzati affinché ogni incontro possa essere vissuto come un piccolo evento.

La biografia

Gino Covili nasce il 21 marzo 1918 nell’Appennino Modenese, a Pavullo nel Frignano. Irregolare, autodidatta, fedele solo a se stesso ed ai suoi valori, costruisce tra il 1950 e i primi anni del 2000 un universo d’immagini che attraversa mezzo secolo, ma che si sottrae alla storia per scivolare nel mito. Il 6 maggio 2005 muore nel suo paese natale come era vissuto, da artista resistente.
 

Orari e biglietti

L’ingresso è consentito solo su prenotazione con visita guidata e preventiva conferma di appuntamento.

Informazioni, Regolamento e Carta Servizi per la visita alla Casa Museo COVILI: Vademecum

Richiesta di Prenotazione / Appuntamento: Contatti

Per venire informati e ricevere ulteriori comunicazioni dedicate all’opera e alla figura di Gino Covili si consiglia l’iscrizione a: Newsletter e Newsmessage